Addestramento al riporto
una disciplina affascinante per cane e proprietario

Addestramento al riporto

Per lavorare con il proprio cane non è necessario essere cacciatori: nell'intento di mettere alla prova le doti naturali di un retriever nell'addestramento al riporto, in genere si utilizzano i dummy, piccoli sacchetti di tela riempiti con segatura o altro materiale, che simulano nel peso e nelle dimensioni le prede. Durante le sessioni di lavoro i dummy vengono nascosti o lanciati, facendo anche uso di appositi fucili, simulando di fatto una battuta di caccia; in questo modo è possibile lavorare con il proprio cane senza utilizzare la selvaggina.


 

Davvero una bella attività, sia che la si pratichi per partecipare a working test (prove di lavoro) o per far svolgere al tuo amico il lavoro per il quale è stato selezionato; vi divertirete e soprattutto, avrete un retriever contento e soddisfatto per il lavoro svolto insieme.

Il riporto è differente dal semplice “lancia – porta la pallina”: per avvicinarsi è meglio che il cane abbia già una consolidata educazione di base, dalla quale partire per strutturare il lavoro insieme che, attraverso questa bella disciplina, renderà il vostro rapporto sempre più solido.

Poiché si addestra su vari tipi di terreno, nella natura e spesso in gruppo, questa è una disciplina molto varia, interessante e stimolante. Può dare grandi soddisfazioni favorendo l'intensificarsi dell'intesa tra conduttore e retriever a seguito dell'addestramento fatto insieme.


Nora Schafer Tecnico educatore di III livello di Federcinofilia
ASI - CONI
Tel.: 328 722 22 29
Email:
P.IVA: 03553230362
Wikidog su Facebook

Wikidog su YouTube
Questo sito utilizza i cookie. Cliccando su OK o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori info: Dati di navigazione